L’Avv. Gian Carlo Soave risponde:”Contrassegno assicurativo”

1

25 settembre 2018 di ilbroker

Con sentenza n. 2768/2018 il Giudice di Pace di Palermo ha stabilito che la sanzione ex art. 180 comma 8 C.d.S. si applica – in coordinamento con l’art. 43 del D.P.R. n. 445/2000 – solo se l’organo di polizia che ha intimato l’esibizione non sia in grado di verificare l’esistenza del documento richiesto.

Nel caso in oggetto una signora non si presentava presso gli uffici della P.A. ove era stata convocata per esibire il certificato di assicurazione del proprio veicolo, non rinvenuto al momento dell’accertamento e, conseguentemente, veniva redatto e notificato verbale di contravvenzione per violazione dell’art. 180 comma 8 C.d.S. il quale indica i documenti che i conducenti dei veicoli a motore devono avere con sé.

La signora proponeva opposizione sostenendo l’illegittimità della sanzione per violazione dell’art. 43 del DPR n. 445/2000, in quanto la P.A. avrebbe dovuto acquisire d’ufficio il documento.

Più specificamente, l’esistenza di copertura assicurativa – grazie alla dematerializzazione del contrassegno assicurativo – può rilevarsi dalla consultazione di un pubblico registro cui le forze dell’ordine sono collegate telematicamente.

In particolare il testo dell’art. 43 recita: “Le Amministrazioni pubbliche e i gestori di pubblici servizi sono tenuti ad acquisire d’ufficio le informazioni oggetto delle dichiarazioni sostitutive di cui agli articoli 46 e 47, nonché tutti i dati e i documenti che siano in possesso delle pubbliche amministrazioni, previa l’indicazione, da parte dell’interessato, degli elementi indispensabili per il reperimento delle informazioni o dei dati richiesti, ovvero ad accettare la dichiarazione sostitutiva prodotta dall’interessato”.

La ricerca d’ufficio è, dunque, un comportamento imposto alla P.A. in forza del principio del buon andamento dell’amministrazione, di efficienza e di celerità dell’azione amministrativa.

Il Giudice di Pace, ritenendo che la P.A. non abbia dimostrato l’impossibilità di verificare attraverso i pubblici registri l’effettiva esistenza del documento richiesto, ha accolto il ricorso della ricorrente.

             Avv. Gian Carlo Soave.

One thought on “L’Avv. Gian Carlo Soave risponde:”Contrassegno assicurativo”

  1. Marta ha detto:

    Buongiorno.
    Mi trovo di fronte ad un caso simile ma con elementi differenti.
    Ad una mia cliente, durante un controllo della stradale e previo collegamento alla banca dati, veniva riscontrata l’assenza di copertura assicurativa nonostante avesse a bordo stampa del certificato (senza data e firma in originale del pagamento, perché stampato dal file pdf ricevuto dall’agente via smartphone e contestualmente esibito anche dal supporto digitale).
    La stessa stradale successivamente si recava negli uffici dell’assicurazione e rilevava copia quietanzata con firma originale e data certa di pagamento del premio, nonché copia del giustificativo di pagamento (copia bonifico al subagente).
    Praticamente si è di fronte ad una dimenticanza dell’agente di trasmettere copertura alla compagnia con conseguente aggiornamento della banca dati.
    Ora la domanda è questa.
    Può ritenersi l’automobilista sanzionabile per l’assenza di copertura assicurativa, riscontrata dalla banca dati, nonostante a bordo abbia le “carte in regola” (dimostrate anche dal pagamento non per contanti) e la Compagnia, in presenza di certificato di assicurazione rilasciato al cliente, paghi comunque in caso di sinistro salvo rivalsa nei confronti dell’intermediario?
    Per il momento non è stato stilato alcun verbale.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Quante visite?

  • 2.168.475 Visite

Spazio per Te

Segui assieme ad altri 9.380 follower

AEC SpA

AFI – ESCA

Blog Per Innovare

Il Broker – Il Blog per l’Intermediario Assicurativo.

Direttore Responsabile: Dott. Luca Florenzano. Sede Editoriale: Via Goffredo Mameli, 1 / 2 - 16122 Genova. Testata Telematica - Iscrizione al n. 6/2016 del Registro Stampa presso il Tribunale di Genova con Decreto Presidenziale del 5 Agosto 2016.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: