Accordo Concluso Positivamente: CATTOLICA e BANCO BPM

Lascia un commento

4 novembre 2017 di ilbroker

  • BANCO BPM e CATTOLICA ASSICURAZIONI annunciano di aver raggiunto un accordo avente ad oggetto la cessione di una partecipazione del 65% di Avipop Assicurazioni e Popolare Vita a Cattolica Assicurazioni per un prezzo complessivo pari a 853,4 milioni di euro.
  • L’accordo prevede, altresì, l’avvio di una partnership strategica tra il Gruppo Banco BPM e Cattolica Assicurazioni per una durata di 15 anni.

Facendo seguito a quanto comunicato in data 17 e 31 ottobre u.s., Banco BPM e Cattolica Assicurazioni annunciano di aver raggiunto in data odierna un accordo per la costituzione di una partnership strategica di lunga durata nella bancassicurazione vita e danni.

L’intesa prevede l’acquisizione da parte di Cattolica di una partecipazione del 65% in Avipop Assicurazioni SpA e in Popolare Vita SpA (le “Compagnie Assicurative”) e l’avvio di una partneship commerciale nei rami vita e danni, sulla rete ex Banco Popolare, per una durata di 15 anni.

L’operazione si basa su una valorizzazione del 100% di Popolare Vita pari ad Euro 789,6 milioni e del 100% di Avipop Assicurazioni pari ad Euro 475,0 milioni.

In particolare verranno corrisposti a Banco BPM Euro 853,4 milioni per la vendita del 65% delle Compagnie Assicurative suddivisi in Euro 544,6 milioni per la vendita del 65% di Popolare Vita (di cui Euro 89,6 milioni mediante distribuzione di riserve disponibili, prima del closing, all’azionista Banco BPM) ed Euro 308,8 milioni per la vendita del 65% di Avipop Assicurazioni.

Cattolica assumerà le funzioni di direzione e coordinamento delle Compagnie Assicurative. Su questioni di rilevanza strategica Banco BPM manterrà il potere di veto; Cattolica nominerà l’amministratore delegato delle Compagnie Assicurative, Banco BPM il direttore generale.

Cattolica finanzierà l’operazione tramite mezzi propri e mediante l’emissione di strumenti di debito. L’operazione avrà un impatto accrescitivo sulla redditività di Cattolica, mentre la struttura finanziaria individuata permetterà il mantenimento della solidità finanziaria.

L’operazione consentirà a Banco BPM di avere un buffer ritenuto capiente per compensare gli impatti patrimoniali attesi dal riacquisto da Aviva ed UnipolSai delle partecipazioni delle Compagnie Assicurative oggetto dell’accordo, semplificare le partnership di Bancassurance di Gruppo, migliorare le sinergie industriali tra le due precedenti joint-ventures dell’ex Banco Popolare che faranno riferimento ad un unico partner mantenere una significativa contribuzione pro-quota dagli utili attesi delle stesse Compagnie Assicurative.

La sottoscrizione della documentazione legale è prevista entro la scadenza del periodo di esclusiva (9 novembre 2017).

Il closing dell’operazione, soggetto all’approvazione delle competenti Autorità di Vigilanza, è previsto indicativamente entro la prima metà del 2018, rimanendo tuttavia subordinato all’ottenimento, da parte di Banco BPM, della totalità delle azioni delle Compagnie Assicurative.

****

KPMG Corporate Finance ha agito come advisor finanziario, Gatti Pavesi Bianchi Studio Legale come advisor legale per Banco BPM.

UBS Investment Bank ha agito come advisor finanziario, Gianni Origoni Grippo Cappelli & Partners come advisor legale per Cattolica Assicurazioni.

FONTE: IL BROKER

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Quante visite?

  • 2.207.778 Visite

Amissima

Segui assieme ad altri 9.397 follower

AEC SpA

AFI – ESCA

Blog Per Innovare

Il Broker – Il Blog per l’Intermediario Assicurativo.

Direttore Responsabile: Dott. Luca Florenzano. Sede Editoriale: Via Goffredo Mameli, 1 / 2 - 16122 Genova. Testata Telematica - Iscrizione al n. 6/2016 del Registro Stampa presso il Tribunale di Genova con Decreto Presidenziale del 5 Agosto 2016.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: