L’Avv. Gian Carlo Soave risponde:”Cosa è e come funzione lo Scout speed (parte prima).”

Lascia un commento

14 Marzo 2017 di ilbroker

Domanda: Cosa è e come funzione lo Scout speed (parte prima).
Risposta: Lo Scout speed è un nuovo sistema di rilevamento della velocità collocato non su strada ma all’interno delle vetture delle Forze dell’Ordine, ferme o in movimento.
Le vetture hanno a bordo una telecamera posta all’altezza dello specchietto retrovisore; in tal modo si possono, anche di notte, effettuare rilevamenti che consentono di individuare il superamento dei limiti di velocità – in entrambi i sensi di marcia – e la regolarità dei documenti del proprietario dell’automobile.
Diversamente dagli autovelox, lo scout speed non essendo posizionato in un luogo fisso non deve necessariamente essere segnalato né può essere rilevato.
Secondo il Decreto 15.08.2007 del Ministero dei Trasporti la presegnalazione non è obbligatoria in caso di rilevazione della velocità con modalità dinamiche, il che è in contrasto con l’art. 142 comma 6-bis C.d.S. che prevede, invece, la preventiva segnalazione delle postazioni di controllo su strada mediante dispositivi luminosi.
Infine, si evidenzia che lo Scout speed deve essere tarato periodicamente, per cui qualora l’automobilista venga multato a seguito di rilevazione tramite detto sistema ha la possibilità di chiedere all’amministrazione di produrre un certificato di taratura.

In difetto la contravvenzione è nulla.

 

Avv. Gian Carlo Soave.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quante visite?

  • 2.267.906 Visite

Seguici via mail

Unisciti a 9.467 altri iscritti

AEC SPA

AFI – ESCA

Tecnica Commerciale o Tecnica Assuntiva?

  • STA PER USCIRE IL NUOVO LIBRO di Mirko ODEPEMKO
  • PRENOTALO
  • MANDA email a info@ilbroker.it

Il Broker – Il Blog per l’Intermediario Assicurativo.

Direttore Responsabile: Dott. Luca Florenzano. Sede Editoriale: Via Goffredo Mameli, 1 / 2 – 16122 Genova. Testata Telematica – Iscrizione al n. 6/2016 del Registro Stampa presso il Tribunale di Genova con Decreto Presidenziale del 5 Agosto 2016.